Stampante a cera

Stampante a cera Le stampanti continuano a subire infinite variazioni, aggiornamenti e si avvicinano sempre più all’ambiente “green” di ecocompatibilità.

La stampante a cera, presente da poco tempo sul mercato, funziona con l’utilizzo di un componente consumabile: un cubetto di resina a cera e pigmenti che va a sostituire le cartucce ad inchiostro o toner. Sono stampanti predisposte per questo particolare stile di stampa che si basano sulla tecnologia solid ink -inchiostro solido-.

Premesso ciò, cosa deve sapere il Grafologo?

Il Grafologo, quando inizia l’esame di un documento contestato, analizza in primis la carta e tutto ciò che compone il documento. Va quindi ad osservare anche il tipo di stampa, in quanto accade che ci si imbatta in documenti stilati in due momenti diversi e con due stampe diverse. E’ quindi doveroso che il Grafologo resti aggiornato su tutte le novità in materia di stampanti e inchiostri.

Vediamo quindi nello specifico cosa cambia con la stampa a cera.

Clicca qui per leggere l'articolo completo.