Marica Callas & Giovanni Battista Meneghini

Autore: F.G.

Marica Callas & Giovanni Battista Meneghini dal Calendario Grafologico 2008: Coppie Famose.

Le due personalità sono in parte caratterizzate da tratti molto specifici, anche se non mancano elementi di somiglianza. Lei, ricca di affettività e di bisogno di rassicurazione, si muove tra apertura all'incontro ed esigenza di proteggere la propria autonomia, tra slancio sentimentale, che affonda su attese di gratificazione profonde e intense, e difficoltà ad essere veramente sciolta e spontanea nei rapporti interpersonali. Ne risulta una sintesi di atteggiamenti e di comportamenti dominata da tensione, preoccupazione per il proprio "io", bassa capacità di comunicazione profonda e insoddisfazione generalizzata che, per esigenze di autodifesa, viene proiettata sull'ambiente nei confronti del quale ha attese vive e fortemente articolate.

Lui, pur creativo, sensibile e delicato, mostra tuttavia una immagine di sé fondata sull'efficienza operativa, sull'autogestione razionale, sul senso della misura nell'agire e nelle espressioni che, sempre piuttosto sobrie, non traducono facilmente all'esterno la vibratilità del suo modo di sentire e di vivere la propria dimensione interiore e le sollecitazioni provenienti dall'ambiente circostante.

Le connotazioni positive della relazione, si sviluppano a livello prevalentemente inconsapevole, mentre la valutazione cosciente del rapporto affettivo si collega soprattutto ai tratti di somiglianza (sensibilità, delicatezza, aspettative personali di accoglienza e di conferma affettiva). L'attenzione positiva alle dinamiche espressive dell'altro, conduce inizialmente ambedue alla percezione sia dei bisogni che delle risposte altrui alle attese personali di cui ciascuno dei partners è consapevole. Ciò può determinare un senso diffuso di comprensione reciproca con la conseguenza che ciascuno tende a rimanere stabile nella propria organizzazione senza attivare una vera e propria dinamica unificante delle personalità. A lungo andare, però, emergono gradualmente le difficoltà di relazione interpersonale e la tendenza, in ambedue, a percepire con sempre maggior evidenza le lacune delle risposte dell'altro alle proprie attese esistenziali.
Le modalità di reagire di fronte alle difficoltà e alle insoddisfazioni tendono a diversificarsi: lui fa leva sul suo senso d'impegno e di autorealizzazione e tende a rafforzare il suo atteggiamento razionale; lei, per l'accentuarsi dello stato di tensione e di insaturazione affettiva, può essere indotta alla ricerca di soluzioni alternative ai conflitti. Ciò rappresenta la fonte di un distacco reciproco progressivo, che, in assenza di coscientizzazione, può facilmente provocare il crollo della relazione affettiva fino alla sua distruzione.
 

Categorie correlate