I segni grafici dell'anima decadente

Autore: Valentina Noè

I segni grafici dell'anima decadente Lettura in chiave grafologica del movimento letterario del Decadentismo. 

E’ molto difficile delineare in maniera univoca ed indiscutibile i tratti caratteristici della cultura decadente, a causa sia della sua complessità sia dei diversi aspetti che assunse nei vari Paesi. Nello studiare il Decadentismo, bisogna altresì ricordare la tendenza a considerare la nozione sia in senso metastorico, come fenomeno fatalmente e ciclicamente ricorrente nelle vicende dell’umanità, sia in senso morale o addirittura eticopolitico, come coacervo di atteggiamenti ascrivibili ad una crisi che, indiscriminatamente, investe gli istituti della civiltà moderna. 
 
Ciò che s’intende mettere in rilievo in questo saggio non è tanto il tratteggio della personalità di alcuni artisti decadenti quanto il tentativo di penetrare in quello che fondamentalmente è il decadentismo, ossia uno stato d’animo, una perplessità smarrita, una crisi esistenziale, un “atteggiamento di vita” che implica una determinata concezione del mondo e si ripercuote su tutti gli atti della vita spirituale.
Obiettivo del lavoro è, dunque, quello di comprendere meglio l’atteggiamento di chi, non tollerando astute e pietose giustificazioni tra il disegno dell’uomo e il disegno della storia, si ritira nell’orizzonte della propria esistenza per cercare soltanto sé stesso, rimanendo ripiegato su di sé sia che la noia gli riveli la totalità dell’essere sia che l’angoscia l’abisso del nulla da cui la sua esistenza è scaturita.

Saranno presi in esame alcuni noti rappresentanti del decadentismo, ripercorrendo il loro cronologico apparire nel contesto culturale europeo; si partirà da chi inaugurò la serie dei “poeti maledetti”, ossia Charles Baudelaire, per proseguire con Oscar Wilde (l’emblematica figura dell’esteta) e, quindi, con i tre esponenti del decadentismo italiano: Antonio Fogazzaro, Giovanni Pascoli e Gabriele D’Annunzio. Per ognuno di loro sarà riportata prima una biografia inerente alla vita e al “personaggio” e poi si procederà all’analisi delle grafie.
 
 

Categorie correlate