Ernst Ludwig Kirchner

Autore: A. Pizzi (A/.P.S.)

Ernst Ludwig Kirchner dal Calendario Grafologico 2010: ARTE, TORMENTO & TRASGRESSIONE

Se la scrittura è una fedele eco dell'esperienza sensoriale personale, dei nostri paesaggi mentali, del modo di rapportarci con noi stessi e col mondo, quello di Ernst Ludwig Kirchner rivela la sedimentazione di esperienze forti, integrate in un unicum coerente. È interessante osservare le incredibili corrispondenze tra il suo tratto pittorico e quello grafico, entrambi energici, decisi, senza mezzi toni, espressione ed impressione dell'impronta personale. Il tratto grafico è tonico, netto, fluido e profondo; agli alti valori di estetica corrisponde una forte valenza edonica, un intenso bisogno di fruizione estetica appunto, ma anche fiducia nelle proprie capacità, consapevolezza della proprio unicità, di poter affrontare con disinvoltura situazioni nuove (Fluido ed Antimodello). Ha tempi rapidi di ricezione e di processamento dei dati (Rapido e Scottante), coglie con intuito immediato ed elabora gli stimoli senza la mediazione della razionalità (stretto di lettera).

Di osservazione sensibile e di memoria eidetica (Estetico e Chiaro), ha forti capacità associative e senso discriminativo, con cui individua connessioni e crea sintesi tra i diversi aspetti che compongono un problema (Legato, Scottante, Divaricato).

È propositivo. sa cosa vuole (Ascendente e Chiaro) e come ottenerlo (Radicato); la sua immaginazione creatrice fonde percezioni diverse in una nuova unità, rivisualizzando e risimbolizzando la realtà con approccio anticonvenzionale (Antimodello, Variabile, Ingegnoso). È efficace e perseverante, ma impone la propria visione con unilateralità (Stretto di lettera) ed impulsività (Stretto tra parole), entra in urto con ciò che lo circonda con incisività penetrativa, quasi violenta, (Acuto con forte pressione anche in orizzontale nei togli t, Aste rette, tratti ingrossati nel punto terminale) pur di lasciare inequivocabile traccia del proprio transito terrestre. Kirchner riverserà poi su di sé questo evidente carico aggressivo: ad un anno di distanza dallo scritto morirà suicida.
 

File allegati

Categorie correlate