Orientamento scolastico

Autore: Barbara Pegan

Presentato da: Istituto Grafologico Internazionale Girolamo Moretti

Orientamento scolastico Un'esperienza grafologica nella scuola Media.

Il grafologo specializzato nella consulenza per l'età evolutiva è sempre più spesso chiamato a fornire il suo apporto in una fase molto delicata e decisiva nello sviluppo dei ragazzi: l'adolescenza.

Lavorando con le scritture dei giovani ci si accorge quanta prudenza serva nell'accostarsi ad una personalità ancora in formazione.
Da un lato sono presenti cambiamenti repentini di scrittura, a testimoniare l'estrema fluidità temperamentale presente in questa fascia d'età, dall'altro si evidenzia la necessità di utilizzare i segai grafologici con delle accezioni specifiche, sperimentate e verificate nelle grafie ancora in evoluzione. Solamente un'estrema professionalità, in termini di conoscenza grafologica applicata all'età evolutiva il più possibile approfondita e aggiornata, e uno spiccato valore morale del consulente, che si esplica a nostro avviso nel più alto rispetto dello scrivente e della sua storia personale e quindi nella ricerca delle potenzialità emergenti da ogni scrittura nel tentativo di stilare un'analisi che sia il più possibile costruttiva ed utile, possono rendere qualificato il contributo offerto.
Ciò risulta valido anche quando il professionista é chiamato a dare il suo parere in merito all'orientamento scolastico.

E' questo un campo di applicazione della grafologia dell'età evolutiva che sta gradualmente ampliandosi, sia con richieste private da parte delle famiglie verso i consulenti, sia tramite contatti più "istituzionalizzati" che avvengono qualora sia la singola realtà scolastica a prendere accordi con il professionista. Con il presente lavoro si è pensato di esporre una di queste esperienze grafologiche, fornita essenzialmente con lo scopo dell'orientamento nella scelta scolastica dell'istituto superiore al termine della scuola media.
Essendosi la consulenza in questione protratta per alcuni anni, può risultare interessante raccontare quali siano state le difficoltà incontrate, le modalità lavorative scelte, i criteri interpretativi seguiti, i vari cambiamenti apportati nel tempo, le osservazioni emerse.
Oltre che un'analisi critica della consulenza svolta in termini di autorifiessione, raccontare un percorso lavorativo può anche rivelarsi un'occasione di scambio e circolazione di idee tra coloro che operano, magari in maniera differente, sulle stesse tematiche.
La parte centrale del lavoro è costituita dalla raccolta delle scritture degli adolescenti, corredate dalla rilevazione dci segni principali e dalle analisi proposte. Si è pensato di organizzare il materiale suddividendo in tre grandi gruppi le grafie, a seconda del tipo di orientamento scolastico suggerito: Licei - Istituti Tecnici ed Artistici - Istituti Professionali.
All'interno di ogni gruppo nel proporre le scritture si è deciso di presentarle in ordine temporale, partendo dalle analisi più datate (si tratta comunque di pochi anni fa) a quelle più recenti.
Ciò non con lo scopo di effettuare una ricerca statistica sui segni e sulle combinazioni grafologiche in relazione ad ogni indirizzo, visto il numero di casi presentati ritenuto insufficiente a tal fine, ma con l'intento comunque di ipotizzare una serie di caratteristiche auspicabili rispetto ai vari percorsi scolastici, anche in relazioni alle indicazioni offerte a suo tempo da Girolamo Moretti. 

[vedi allegati] 

Per ricevere l'email degli aggiornamenti dei contenuti dell'autore.