Modelli educativi e adolescenza. Una lettura interdisciplinare

Autore: Antonietta Cassisi

Presentato da: Istituto Grafologico Internazionale Girolamo Moretti

Modelli educativi e adolescenza. Una lettura interdisciplinare Introduzione

"Si nasce, per cosi dire due volte; una per esistere, una per vivere; una per la specie, l'altra per il sesso (....). Come il rombo del mare precede di molto la tempesta, questa tempestosa evoluzione si annunzia col mormorio delle passioni nascenti: un sordo fermento avverte dell'approssimarsi del pericolo". Quanto scriveva Rousseau nel IV libro dell'Emile, ancora nella metà del 1700, rende in modo efficace l'idea delle difficoltà e della complessità insita nel passaggio dall'età della fanciullezza all'età adulta. Tale passaggio, paragonato ad una nuova nascita e fatto di cambiamenti dovuti a elementi interni (crescita fisica, maturazione sessuale) ed esterni (ambiente familiare, scolastico, sociale ed economico) ci si è abituati a chiamarlo: adolescenza. 
Prima di questa esiste una fase dello sviluppo, comunemente riferita al periodo di frequenza della scuola media dell'obbligo e che può essere definita "preadolescenza" (1); in seguito si verificano diversificazioni, perché ci sono giovani che proseguono gli studi, altri, invece, che si inseriscono nel mondo del lavoro, altri ancora che rimangono in attesa di un'occupazione. Il presente lavoro è rivolto agli anni immediatamente successivi alla scuola media dell'obbligo, plò precisamente, all'età compresa tra i sedici anni, durante la quale, generalmente, i ragazzi frequentano Il secondo anno delle superiori e i diciannove anni, quando sono alle soglie del diploma. Nel tenere presente che l'adolescenza non è universale e scontata, ma che ha precise origini storiche e valenze legate al contesto sociale ed economico, nella prima parte del presente lavoro si cercherà di fare un'analisi storica del fenomeno, per individuare il momento in cui nella nostra società si producono quei cambiamenti radicali che portano alla nascita dell'adolescenza. 
 

Per ricevere l'email degli aggiornamenti dei contenuti dell'autore.