Il percorso didattico rispetto alla scrittura

Autore: Dott.ssa Anna Zaccaria

Il percorso didattico rispetto alla scrittura Nella vita del bambino la conquista della scrittura ha lo stesso valore della sua scoperta per la storia dell’umanità. (Robert Olivaux)
 
Il percorso didattico rispetto alla scrittura
 
La scelta di una didattica alternativa è data dalla consapevolezza che la didattica in uso attualmente nelle scuole Italiane (didattica globale) crea molta confusione e disagio nei bambini.

Se pensiamo che attualmente nelle scuole c’è una crescita esponenziale del problema disgrafia, circa il 20% dei bambini è disgrafico, questo dovrebbe farci riflettere.

La disgrafia è un problema serio, in quanto crea nei bambini un senso di inadeguatezza,  si convincono di non essere capaci a “fare” la loro autostima si abbassa ed a quel punto, inizia a venir compromessa anche la sfera emozionale e la capacità di socializzare, a livello psicologico questo va ad interferire con un sano sviluppo cognitivo e di personalità, il bambino che si convince di non riuscire a scrivere come gli altri, ad essere ordinato e stare al passo con i compagni, inizierà a sentirsi un “diverso”... Con tutto quello che ne consegue.


Non è un problema da sottovalutare!... tutto questo possiamo cercare di prevenirlo o almeno ridurre notevolmente l’incidenza... prestando attenzione a delle semplici regole che ormai nessuno adotta più:
1. Attenzione alla postura e prensione dello strumento scrittorio
2. Insegnare SOLO il corsivo… Le altre modalità di scrittura se proprio si vuole arriveranno in un secondo tempo e comunque  dalla 3° elementare in poi.
 
Spiego il motivo del perché dalla 3° elementare in poi.
 
In prima elementare i bambini “Imparano” a scrivere, in seconda elementare c’è il consolidamento in terza elementare la grafia è stata interiorizzata e ha inizio una sorta di personalizzazione.
 
A quel punto saremo più tranquilli che non andremo a confondere le idee dei bambini. Inoltre la necessità dello stampato sia maiuscolo che minuscolo è nulla.
- Le lettere verranno insegnate facendo vedere la direzione, da dove si parte e dove si gira (senso antiorario)
- E verranno insegnate in gruppi di famiglie che hanno lo stesso gesto grafico
-  I voti saranno aboliti ( ci saranno dei giudizi, dati ai genitori)
- La classe INTERA dovrà andare di pari passo, nessun bambino verrà lasciato indietro
 
Abilità di base per l’apprendimento della scrittura
  • Percezione 
  • Organizzazione Spaziale 
  • Organizzazione Temporale 
  • Itegrazione Spazio Temporale (ritmo)
  • Orientamento destra sinistra
  • Conoscenza e rappresentazione dello schema corporeo
  • Coordinazione Motoria 
  • Dominanza Laterale 
  • Memoria e attenzione
  • Nella figura in calce il circolo vizioso causato dalla mancata attenzione alle difficoltà di scrittura.
     
    Un circolo vizioso che va spezzato!

     

    Categorie correlate

    Per ricevere l'email degli aggiornamenti dei contenuti dell'autore.