DSA, chi sono e quali obiettivi raggiungere per la gestione in classe

Autore: Fabrizio De Angelis

DSA, chi sono e quali obiettivi raggiungere per la gestione in classe [...]

Come intervenire in classe: gli obiettivi

I disturbi specifici dell’apprendimento (Dsa) rappresentano quindi un fenomeno significativo che richiede un riconoscimento tempestivo per prevenire la comparsa ed il consolidamento di strategie di apprendimento inadeguate e per limitarne le ripercussioni psicologiche derivanti: insuccessi scolastici, perdita di motivazione, declino dell’autostima, senso di inadeguatezza e di inefficienza.

Bisogna sottolineare che la sola individuazione di casi a rischio, se non seguita da un’accurata formazione dei docenti sull’utilizzo di strumenti compensativi e sull’attuazione di una didattica personalizzata che sia realmente compatibile con l’esperienza quotidiana dell’insegnante all’interno della classe, rischia di essere un intervento fine a sé stesso e per nulla risolutivo nel tempo.

Gli obiettivi che potrebbero perseguire i docenti per aiutare gli alunni DSA potrebbero essere sintetizzati in questo modo:

– Imparare a conoscere e comprendere le difficoltà che l’alunno DSA riscontra in classe

– Conoscere modalità di strutturazione della lezione che permettano un’ugual fruizione da parte di tutti gli alunni in classe

– Segnalare tecniche e modalità d’intervento volte a motivare gli alunni

– Apprendere strategie didattiche finalizzate al coinvolgimento degli alunni

– Imparare strategie d’intervento in classe volte allo sviluppo di una didattica inclusiva.

Solo attraverso una formazione continua sarà possibile raggiungere gli obiettivi per comprendere e “maneggiare” perfettamente il problema dei DSA.

Per leggere l'articolo completo clicca qui.


Categorie correlate