Analisi di un sadico serial killer

Autore: Marilena Cremaschini

Analisi di un sadico serial killer Il Vampiro di Brooklyn
Il profiling di un sadico
Il Vampiro di Brooklyn, così era soprannominato per le sue gesta Albert Fish, uno dei peggiori serial killer americani mai esistiti (se non il peggiore in assoluto), che diffuse il terrore in tutti gli Stati Uniti d'America di inizio XX secolo, mutilando, torturando e mangiando le sue giovani vittime.
Pedofilo, cannibale e assolutamente senza alcuna pietà oltre che fortemente instabile di mente, asserì che un angelo aveva fermato la mano di Abramo un attimo prima che uccidesse suo figlio, così lo stesso angelo avrebbe dovuto fermare lui, e se nessun Dio o incaricato celeste ci aveva mai provato questo per lui era il segno che le sue azioni non solo erano ben viste ma addirittura volute dal Signore, e quindi egli non poteva che rappresentare un suo messia.


File allegati

Categorie correlate

Per ricevere l'email degli aggiornamenti dei contenuti dell'autore.