Le scritture attuali dei giovani professionisti

02/04/2017 dalle 10:00 alle 17:00

Le scritture attuali dei giovani professionisti Tra immaturità, creatività  e compensazione

I grafologi che in Italia si occupano di orientamento professionale devono necessariamente affrontare una rivisitazione dei parametri di valutazione dei giovani candidati, soprattutto in relazione ai grandi cambiamenti sociali, la fine del posto fisso, la flessibilità e il continuo progresso tecnologico. Anche i giovani professionisti attuali sono molto diversi da quelli della generazione precedente.

Se da una parte presentano una facciata ludica, fatta di tecnica informatica, palestra, relazioni facili e chat, dall’altra è evidente un perenne senso di insoddisfazione  che  per alcuni è demotivante e per altri è invece stimolo creativo. Pierre Daninos fornisce una buona definizione dei trentenni attuali: “Quelli che sono tornati da tutto prima ancora di essere partiti

Le scritture di questi giovani sono coerenti a questo quadro: spesso puerili-infantili, in stampatello o dalle forme e lo spazio poco curati. Eppure molti di loro hanno curricula di tutto rispetto e risultano essere brillanti ed efficaci nel loro lavoro. Il seminario propone uno studio e una rivalutazione delle scritture dei giovani professionisti attuali attraverso le loro motivazioni e soprattutto le loro compensazioni.

Obiettivi: Approfondire la conoscenza e lo studio delle scritture attuali, in particolare della scrittura  della generazione dei trentenni già inseriti nella società e nel mondo del lavoro in ruoli professionali di prestigio

Destinatari: Grafologi consulenti, studenti di grafologia


Luoghi

  • - Largo Giacomo Leopardi, 12 - 00184 Roma
    tel. 06/4815574 fax 06/4815574

Per ricevere l'email degli aggiornamenti dei contenuti dell'autore.

Categorie correlate